Esercizi e routine per un seno al top Per alzare e rassodare il dècolletè bastano pochi minuti

02
Set 2018

Un seno al top è il desiderio di ogni donna: per essere al meglio con un abito o un top scollato, ma soprattutto per sentirsi sempre bene con sè stessa. Purtroppo il seno è una delle zone del nostro corpo più soggetta a cedimenti, perdita di tono, smagliature. Dimagrimenti improvvisi, gravidanza e allattamento, sono le prime cause di un cedimento del tessuto di cui il seno è costituito. Niente paura però: si può recuperare lo splendore perduto, o almento migliorare visibilmente il nostro dècolletè, grazie ad un allenamento mirato in palestra, e ad accorgimente giusti, che devono diventare routine.

Vediamo allora quali sono i segreti per alzare e rassodare il dècolletè ed apparire subito più giovani e toniche.

8534add76644e61850977b34e0b5c48e 300x200 - Esercizi e routine per un seno al top

Attenzione all’allenamento

Gli esperti di training ci assicurano che è impossibile aumentare il volume del seno attraverso l’allenamento in palestra, e che spesso i molti esercizi fatti per aumentare i pettorali rendono invece il seno meno turgido e rotondo: infatti, questi muscoli sono situati proprio al di sotto del tessuto mammario, costituito in gran parte di grasso. Il loro sviluppo porterebbe tutto il tessuto sovrastante verso  il basso, rendendo quindi il seno più “piatto e schiacciato”.

Questo però non significa che il seno non può essere migliorato attraverso lo sport: nuoto e beach volley, specialmente in estate, sono davvero l’ideale per tonificare e alzare il dècolletè, ma è essenziale adottare la postura corretta (accorgimento che ottimizza gli sforzi in ogni tipo di sport).

E il palestra, chi vuole ottenere un seno davvero più sodo e alto, può provare esercizi come il push up e il push press, stendendo bene le braccia e portando i pesi di lato (push up) e in alto ( push press). L’ideale sono 5 o anche 10 ripetizioni, ma è importante calibrare bene i pesi alle proprie forze, senza strafare.

Vedi anche  Prodotti Naturali Tecniche Estetiche Orientali

Postura e routine

Ancor prima di iniziare un allenamento mirato a tonificare la zona del dècolletè, è essenziale adottare una posizione corretta. Imparate ad esempio a tenere la schiana dritta, con le spalle aperte e le scapole più vicine e spinte verso il basso. Questo è il segreto per ottenere un seno più pieno e sodo, grazie all’allenamento in palestra con i pesi: i pettorali non devono più “sorreggere” il seno, che ha assunto una posizione eretta, e quindi vanno a riempire al meglio il dècolletè.

Un altro segreto per la bellezza del nostro seno, soprattutto se ci si allena o si pratica un qualche sport, è quello di adottare un reggiseno adatto. Non è solo una questione di comodità: sobbalzi e scossoni provocano una precoce quanto irreversibile. Regolare le spalline spesso è essenziale, ma anche sostituire il reggiseno. Anche nella scelta del nuovo reggiseno, si deve comunque porre attenzione non solo al lato estetico, ma anche dal punto di vista funzionale. Le coppe infatti devono sorreggere e sostenere ma senza comprimere nè stringere troppo. E per i modelli sportivi, è essenziale scegliere un modello robusto, in grado di sostenere sì, ma anche di ammortizzare sobbalzi, salti e movimenti bruschi dati dall’allenamento scelto.

Routine e coccole quotidiane

Sotto la doccia, il nostro dècolletè merita attenzioni speciali: no a scrub e creme esfolianti aggressivi o a grana grossa, a spazzolature sulla pelle e a guanti scrubbanti. Sì, invece, a spugnature con acqua ghiacciata, da ripetere partendo da sotto il seno procedendo verso il collo. Un getto d’acqua fredda, a fine doccia, potrà ridare vigore e compattezza alla pelle.

A fine doccia? Importantissima la crema idratante, che deve essere applicata con un massaggio energico ma al tempo stesso delicato: con la mano piatta, tra i seni si disegna un otto. Ai primi cenni di cedimento è importante usare prodotti specifici: dai path rassodanti ai sieri con acido ialuronico e ceramidi, molte sono le soluzioni. Altri estratti vegetali e naturali dal forte potere elasticizzante sono l’olio di mandorle dolci e gli estratti di kigelia.

Vedi anche  Trattamenti ayurvedici in base al dosha

A tavola, infine, no alle diete drastiche, proprio per non svuotare il seno. Gli esperti consigliano di consumare molta frutta e verdure rimineralizzanti e vitaminiche, ma di aggiungere ad insalate semi oleosi e gustosi, come semi di zucca, di lino e di girasole, che portano anche un tocco di fresca croccantezza al piatto. Infine, mai dimenticare di inserire nel piano dieta settimanale, porzioni abbondanti di pesce (merluzzo e spigola, ma anche tonno e salmone, ricchi di Omega 3), e di carni bianche.