Prodotti Naturali Tecniche Estetiche Orientali Scopri i Prodotti e le Tecniche Utilizzate nei Massaggi Orientali

Prodotti Naturali Tecniche Estetiche Orientali
28
Ago 2018

Quali sono i prodotti naturali tecniche estetiche orientali migliori?

Dal punto di vista del benessere psicofisico e dei trattamenti estetici l’Oriente è avanti anni luce rispetto all’Occidente. E non è certo un caso, alla luce di ciò, che i massaggi orientali siano molto richiesti e apprezzati in Europea e dintorni. Oltre ad essere completamente rivoluzionari dal punto di vista della tecnica, prevedono l’impiego di prodotti sconosciuti a chi è solito sottoporsi ai comuni trattamenti rilassanti praticati nella maggior parte dei centri specializzati.

Uno dei massaggi orientali più in voga è senza ombra di dubbio l’Abyangam, finalizzato ad alleviare un eventuale affaticamento e a ridurre quello stress che viene spesso causato da una routine particolarmente movimentata. Il movimento è simile a livello concettuale a quello che si pratica quando s’impasta: prevede cioè un mix di pressione e di tocchi più leggeri da realizzare con l’ausilio di alcune particolari tipologie di olio orientale. È indicato inoltre per chi soffre di disturbi muscolo-scheletrici, perché non essendo troppo intenso non rischia di compromettere nulla.

Olio caldo ed erbe medicinali per sciogliere la tensione

Il massaggio Pindasveda, anch’esso di origini orientali, segue in tutto e per tutto i principi della pratica ayurvedica. Si serve di erbe medicinali e pacchetti caldi per combinare le proprietà delle prime con gli effetti, tutti certamente positivi, che il calore ha sul corpo. Questo tipo di massaggio impone dei movimenti ritmici e precisi il cui fine ultimo è quello di attenuare gli eventuali gonfiori tra le articolazioni e sciogliere le rigidità provocate dallo stress.

Vedi anche  Dimmi il tuo lavoro, ti dirò i trattamenti beauty per te

Come trattamento estetico è invece in grado di alleviare la cellulite e di prevenire l’obesità. Si basa su principi completamente diversi, ancora, il massaggio Shirodhara che prevede una colata continua di olio caldo sulla fronte: il massaggio dura dai 30 ai 40 minuti e sortisce un benessere psicofisico che non ha uguali. Il corpo si rilassa e la mente si svuota per tutta la durata del trattamento, quasi come se si assopisse in maniera consapevole. Per chi è indicato? Per le persone che soffrono di insonnia, per chi ha problemi di concentrazione e per chi ha bisogno di scaricare in qualche modo la tensione nervosa.

Relax tra riflessologia ed acqua termali

Sebbene ne esistano diversi, il massaggio orientale per eccellenza resta lo Shiatsu, che deve il suo nome al modo in cui viene praticato, ovvero esercitando una certa pressione con le dita. Si effettua su dei punti specifici del corpo ed è finalizzato a stabilizzare l’energia vitale. I suoi benefici, oltre che molteplici, sono immediati: scioglie le tensioni, stimola gli organi interni, rilassa tendini e muscoli, rafforza il sistema immunitario e contribuisce a calmare la mente e distendere i nervi.

Particolarmente indicato per chi soffre d’ansia, è strutturato in maniera tale che stimolando determinate zone del piede se ne stimolino, al tempo stesso, altre diffuse per il corpo. Vale la pena soffermarsi, infine, sul massaggio Watsu, che a differenza degli altri si pratica nelle acque termali. Ha come obiettivo il ripristino della circolazione e il relax totale del corpo. A livello tecnico prevede dei movimenti da effettuare nell’acqua per creare dei vortici che diano la stessa sensazione di decine di dita dal tocco leggero che sfiorano il corpo per trasmettergli benessere.