Seno come nuovo Tutti i segreti e le stretegie per un seno perfetto

8534add76644e61850977b34e0b5c48e - Seno come nuovo
09
Ago 2018

Una delle zone più sensuali e seducenti, ma anche più fragili e delicate: il seno, deve essere protetto e sostenuto, massaggiato usando i prodotti giusti, e mirati alle sue necessità. Molti sono i rimedi, tra esercizi in palestra, alimenti da integrare nella dieta e prodotti green molto preziosi per rimodellare il decoltè e renderlo alto e sodo.

No, ai ritocchini chirurgici quindi, almeno finchè non avete provato questa strategia d’attacco valida, per un seno al top, e non solo in estate, ma tutto l’anno. Vi sorprenderà scoprire che per un seno come nuovo, non serve un chirurgo e neppure sedute in clinica estetica a lunga degenza.

Soluzioni green

La natura è alleata della pelle e dell’elasticità del nostro dècolletè. Per questo spesso, tentare lòa strada green potrebbe essere davvero soddisfacente: con uno di questi rimedi naturali resterete sorprese del risultato.

Zafferano: L’automassaggio allo zafferano è una soluzione naturale e semplice per la bellezza del seno. In particolare, si tratta della tintura madre di zafferano, ricca di antiossidanti ed anche di minerali preziosi come il magnesio e il manganese. Lo zafferano stimola la circolazione profonda e anche la produzione di collagene, anche nelle aree dove il grasso è più superficiale.

Olio di mandorle dolci: Le proprietà elasticizzanti ed idratanti di questo prodotto sono molto note, ed usato subito dopo la doccia, l’olio di mandorle dolci tonifica davvero il dècolletè. Per un effetto più rassodante, si potrà aggiungere al prodotto solo 3 gocce di lemongrass, o anche di olio essenziale di ginepro, perfetto contro le smagliature.

Olio di sesamo: L’olio di sesamo è molto delicato e anche nutriente per la pelle, ed è perfetto come base per l’automassaggio al seno.  Se poi si aggiungono 5 gocce di olio essenziale di rosa mosqueta, si fa il pieno di omega 3, omega 6 e vitamina E, antiossidanti e antiage.

Vedi anche  Guida al perfetto beauty case da viaggio

L’automassaggio con olii e prodotti naturali è molto semplice: si mettono i palmi delle mani aperti su entrambi i seni, e si fa penetrare il prodotto massaggiando per almeno 10 minuti, dall’interno verso l’esterno.

Bacche di alchechengi: L’ideale per un impacco push up, le bacche di alchechengi sono il vero segreto delle geishe. Si realizza un composto frullando insieme acqua calda e 10 bacche, e lo si applica sul seno dal basso verso l’alto. Si fa assorbire la parte liquida e si sciaqua via il resto, con acqua non troppo calda.  Per un effetto lift reale, basta ripetere l’impacco 2-3 volte la settimana per due mesi.

Alghe: Il fucus è un’alga già ben nota per i suoi effetti benefici nel trattamento del sovrappeso, ma è anche perfetta per riettivare la circolazione linfatica o venosa, perchè stimola il collagene. Due cucchiai di polvere di fucus in acqua frizzante rappresentano un impacco tonificante a cinque stelle per il decoltè. Basta avvolgere in una pellicola trasparente la zona e lasciare agire per circa 15 minuti. Si può ripetere due volte la settimana.

8534add76644e61850977b34e0b5c48e 300x200 - Seno come nuovo

Fonte Foto: Pinterest

I trattamenti in istituto

Molti sono i trattamenti e le coccole riservate al nostro seno in centro estetico e in tutti gli istituti di bellezza. Quali sono i migliori?

Massaggio liftante: Altrimenti chiamato massaggio antigravitazionale o gomming, si tratta di un trattamento liftante, un massaggio che si realizza con un apposito gel gommoso, ricco di calloidali, oppure anche con zucchero e miele, per un massaggio più naturale e meno “lift”. Bastano una-due sedute a settimana per la durata di un’ora, da ripetere per almeno due mesi. L’effetto 3D è garantito, e la pelle è disintossicata.

Vedi anche  Impara a conoscere il profumo

Bendaggi a freddo: Durante il trattamento si fascia il seno con garze fredde, imbibite di oli naturali come macadamia, rosa mosqueta o mandorle dolci, per ridare turgore al tessuto connettivo del seno. Alla posa dei bendaggi si aggiungono poi movimenti manuali come impastamenti e trazioni sul seno, spostando l’intero tessuto verso l’alto, proprio al fine di innalzare un dècolletè cadente, anche a causa di posture errate. La seduta di bendaggio dura un’ora e si deve ripetere due volte la settimana per due o tre mesi, per efftti duraturi.

Vacuum manuale: Una tecnica davvero innovativa, che riossigena e rassoda i tessuti in profondità, con l’ausilio di semplici coppette in silicone. La coppettazione, ossia il processo di “pizzicamento” del tessuto attraverso le coppette, deve essere eseguita solo dopo aver spalmato sulla parte abbondante crema idratante, e dopo aver realizzato una profonda detersione e gommage, al fine di eliminare prima tutte le cellule morte. Il vacuum manuale rafforza i muscoli pettorali, e se si fa seguire al trattamento una maschera idratante ed addolcente, l’effetto “turgore” potrà durare ancora di più. Ogni seduta dura un’ora, e per ottenere risultati servono almeno due mesi di trattamento, con una seduta a settimana. Se volete sperimentare la coppettazione con automassaggio, potete acquistare le apposite coppette in silicone in commercio.