Tutti desiderano restare giovani, freschi e belli mantenendo la pelle del viso elastica e idratata. Oggi più che mai le persone hanno voglia di mantenere un aspetto sano spiacevole da guardare. Le innovazioni nel campo dell’estetica permettono di ottenere risultati ottimali senza ricorrere alla chirurgia estetica.


Trattamenti estetici


I trattamenti che si effettuano in un centro estetico sono molti e di diverso tipo, tra i più richiesti vi sono quelli che hanno come obbiettivo la rivitalizzazione e il ringiovanimento della pelle del viso. Questo genere di trattamenti rappresentano il 93% delle richieste totali, la maggior parte delle persone prediligono le iniezioni botuliniche e il microbotulino ovvero il botulino in diluizione tale da non danneggiare i muscoli. Tuttavia vi sono processi di ringiovanimento che prevedono azioni meno invasive e con le quali si possono ottenere ottimi risultati. Vediamo quali tra questi sono i più apprezzati e funzionali per la brevità delle sedute di trattamento e il rapido tempo di recupero.


Kleresca Skin Rejuvenation: la tecnologia biofotonica


Questo trat
tamento viene eseguito tramite l’utilizzo di una luce a multiled emessa da una speciale lampada. La fonte di luce fluorescente consente di stimolare l’attivazione di rigenerazione cellulare naturale con l’aumento del collagene. I pori si restringono e le rughe di lieve profondità si attenuano fino a scomparire, il trattamento funziona anche sulle cicatrici.
Il risultato ottenuto è una pelle levigata, luminosa ed elastica.


Laser frazionale ibrido


Il laser Halo è uno strumento tradizionale ibrido grazie al quale si uniscono due trattamenti: frazionato e ablativo. Questo metodo utilizza impulsi con una doppia lunghezza d’onda con la funzione di scaldare il derma creando diversi canali di ablazione e stimolando la generazione di fibroblasti oltre a permettere la sintetizzazione del collagene.
Con questo trattamento si può ottenere una pelle del viso tonica e levigata, il colorito torna ad essere uniforme e privo di macchie.


Needling e aghi


Il funzionamento ricorda quello di un dermaroller domestico però l’effetto giunge più in profondità e perciò risulta più efficace. Ad ogni seduta gli aghi si inseriscono nello strato dermico in modo da indurre la produzione di collagene. Una sorta di trauma creato per favorire la rigenerazione epidermica e creare dei “micro canali” attraverso i quali possono i principi attivi arrivano in profondità. Il needling si presta anche per i trattamenti atti a curare l’alopecia.

tecniche ringiovanimento viso

tecniche ringiovanimento viso


Il laser e la radiofrequenza


Il Light lifts è un laser che utilizza il calore che viene unito alla radiofrequenza. La prima parte del trattamento è dedicata alla rigenerazione degli strati epidermici superficiali e profondi distendendo la pelle. Nella seconda parte viene utilizzato un manipolo di radiofrequenza che scalda il tessuto cutaneo che contrae il derma rendendolo compatto


Luce pulsata


Questo procedimento è suddiviso in tre fasi. La prima prevede l’utilizzo della luce pulsata che promuove il ringiovanimento della pelle del viso eliminando eventuali macchie e rendendo il colorito uniforme. Nella seconda parte del trattamento si utilizza un applicatore che sfrutta l’esclusiva tecnologia mp2 ovvero la “radiofrequenza multipolare e campi elettromagnetici pulsati”. L’unione di queste energie stimolano la produzione di fibroblasti, la produzione di collagene e di elastina oltre a migliorare la microcircolazione. L’effetto ottenuto è un viso dalla